L’Alfabeto dei Sentimenti - Comune di Bomporto

Notizie - Comune di Bomporto

L’Alfabeto dei Sentimenti

 
L’Alfabeto dei Sentimenti

Alla scoperta della famiglia più celebre del calcio italiano. Giovedì 13 giugno alle 18.30 inaugura presso la biblioteca comunale J. R. R. Tolkien di Bomporto la mostra documentaria “L’Alfabeto dei Sentimenti”, nell’ambito del progetto targato Mo’ Better Football e Comune di Bomporto, che si compone anche di un podcast, un video documentario e un libro, in uscita a ottobre.   

In esposizione il racconto per immagini di Arnaldo, Vittorio, Lucidio e Primo Sentimenti, i quattro fratelli originari di Bomporto, entrati nel mito della serie A per aver giocato tutti nel massimo campionato italiano di calcio. Grazie alla collaborazione dell’Istituto Storico di Modena e di Dialogue dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il progetto – che può vantare il patrocinio della Regione Emilia-Romagna – raccoglie immagini d’epoca, disegni originali e testi, in una narrazione multimediale che intreccia la storia dei fratelli Sentimenti con quella di Bomporto.

Al progetto hanno collaborato, oltre alla famiglia Sentimenti, anche il Gruppo Storici Locali di Bomporto (Franco Malagoli, Claudio Pellacani, Marco Rebecchi) e gli esperti di calcio locale bomportese Stefano Cavallotti e Stefano Zoboli; i testi sono a cura di Marco Ferrero del collettivo culturale Mo’ Better Football e i disegni originali sono di Simone Ferrarini del Collettivo FX.

Non solo mostra. In occasione dell’inaugurazione della mostra, sarà proiettato in anteprima anche il video documentario “Bomporto fùtbal, le vie dei Sentimenti”, diretto e montato da Enrico Manfredini ed Eleonora Tumino, con riprese e interviste realizzate dagli studenti della classe 5a M dell’Istituto Adolfo Venturi di Modena, e sarà possibile ascoltare le prime due puntate del podcast, curato da Nicola Ricciardi di UniMoRe.

Fondato nel 2021, Mo’ Better Football è un collettivo culturale, con forma di associazione, che fa incontrare la narrazione e il calcio trasformandoli in un generatore/contenitore in cui diverse espressioni creative danno vita a un racconto. Attraverso la realizzazione e lo sviluppo di progetti culturali, come rassegne, incontri, spettacoli teatrali, reading, mostre e altre forme espressive, il calcio diventa strumento e linguaggio trasversale che abbraccia la storia, la scrittura e la grafica, l’illustrazione e l’approfondimento, oltre a trattare altre tematiche.

Pubblicato il 
Aggiornato il