Comune di Bomporto

Comune di Bomporto

Salta la navigazione





Tariffa Integrata Ambientale - T.I.A.

La Tariffa Integrata Ambientale (Tia), sostituisce la Tassa sui rifiuti solidi urbani (Tarsu) e viene corrisposta dai cittadini al Gruppo Hera (il gestore) per l’attività di gestione di rifiuti urbani considerata nella sua globalità e cioè:

  • raccolta, trasporto, smaltimento e recupero dei rifiuti urbani e assimilati differenziati e non differenziati;
  • pulizia stradale (spazzamento meccanico, manuale, lavaggio strade e aree pubbliche, svuotamento cestini pubblici), raccolta delle foglie e del verde urbano, raccolta rifiuti abbandonati, ecc;
  • smaltimento o recupero dei rifiuti indotti dalle attività di cui al punto precedente;
  • controllo e gestione delle operazioni sopra descritte;
  • rapporto con l'utenza (sportello clienti, call center, ecc) e costi amministrativi di riscossione, accertamento e contenzioso.

L’importo della tariffa, le modalità di applicazione e le specifiche per la gestione dei servizi vengono stabilite dai Comuni e dagli Ambiti territoriali competenti e specificate in appositi regolamenti e articolati tariffari.
Globalmente, la tariffa è garanzia di un rapporto più equo tra la quantità di rifiuti prodotti e la cifra versata da ciascun cliente: si calcola infatti non solo in base alle dimensioni dell’ immobile in cui si abita, ma anche in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare per le utenze domestiche e in base all’attività svolta dalle utenze produttive per le utenze non domestiche. La tariffa se previsto dal Regolamento può prevedere incentivi per chi adotta comportamenti virtuosi nei confronti dell’ambiente.

COME SI CALCOLA LA T.I.A.?

La tariffa integrata ambientale si compone di due quote:

  • la quota fissa, è relativa alla copertura dei costi gestionali del servizio di spazzamento e lavaggio di strade e piazze pubbliche, la realizzazione di opere necessarie all’attività di igiene urbana, la gestione amministrativa comprese le attività di accertamento e riscossione;
  • la quota variabile, è relativa alla copertura dei costi della raccolta (differenziata e indifferenziata), compresi costi di trasporto, trattamento, smaltimento e riciclo dei rifiuti urbani, con puntuale riferimento ai quantitativi di rifiuti gestiti.
 

Il calcolo avviene in maniera differente a seconda del tipo di utenza interessata dal servizio. I parametri utilizzati per la determinazione della tariffa sono:

  • superficie occupata
  • numero dei componenti del nucleo famigliare risultante dai registri anagrafici del Comune, se residenti
  • numero dei componenti rapportato ai metri quadri della superficie dell’unità immobiliare occupata, oppure dal numero dei componenti dichiarati (secondo quanto indicato dal Regolamento Comunale TIA), se non residenti
 

Per le Utenze Domestiche l'importo della tariffa si calcola moltiplicando la quota fissa per la superficie dell'immobile per cui è aperta una singola posizione TIA, e sommando, all'importo così ottenuto, la quota variabile, risultante dal numero dei componenti del nucleo familiare che abitano l'immobile.
L’imponibile è soggetto all’Iva calcolata al 10% e all'addizionale provinciale del 5%.

La bolletta di igiene ambientale è composta quindi di più voci:

  • quota fissa;
  • quota variabile;
  • eventuali riduzioni o agevolazioni;
  • imposta provinciale del 5%;
  • Iva 10%

 

ESEMPIO (tariffa non reale):

Utenza Domestica con nucleo familiare di 3 componenti con superficie abitazione di  80 mq.

  • QF = 1,1564061 euro/mq a nucleo famigliare
  • QV = 56,4019443 euro/anno a nucleo famigliare
  • Calcolo tariffa: QF x mq + QV
  • 1,1564061 x 80 + 56,4019443 = 148,9144323  euro
  • a cui occorre aggiungere il 10% IVA = 14,49 euro
  • a cui occorre aggiungere il  5% AP = 7,45 euro
  • Totale tariffa = 171,25 euro

 

Il regolamento per l'applicazione della Tariffa del Servizio di Gestione dei rifiuti urbani e assimilati è stato approvato con Deliberazione Consiliare n. 12 del 21/3/2006 e modificato con Deliberazione Consiliare n. 13 del 19/2/2007.

 

Servizio Tributi e Polizia mortuaria

Via per Modena, 7 – 41030 Bomporto (Mo)

tel. 059-800725 (Baraldi) 059/800714 (Melli)
fax. 059-818033
e-mail: tributi@comune.bomporto.mo.it
referenti:
Sandra Baraldi
Ermes Melli

orari:
Lunedi: 08:30 - 13:00
Martedi: CHIUSO
Mercoledi: 08:30 - 13:00 / 14:30 - 16:45
Giovedi: 08:30 - 13:00 / 14:30 - 17:15
Venerdi: CHIUSO
Sabato: CHIUSO

Primo inserimento del 30/09/2010 -- Ultimo aggiornamento del 04/01/2011 ore 12.43 -- N° visioni: 3.059 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 6.799.698 - Totale utenti attualmente collegati: 184

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 22 Agosto 2019 ore 16.23

Stemma del Comune di Bomporto
Comune di Bomporto
Via Per Modena, 7 - 41030 Bomporto (MO)
Tel. 059 800 711 - Fax 059 818 033
Posta elettronica certificata: comunedibomporto@cert.comune.bomporto.mo.it
Partita IVA 00662760362 - Codice Fiscale 00662760362

Coordinate bancarie del Comune di Bomporto
Servizio Tesoreria Bomporto: Banca Popolare dell'Emilia Romagna: IT64 X 05387 66660 000000489695
Tesoreria unica presso Banca d'Italia: n.183121
Codice univoco di fatturazione UF3F4F

Privacy - Note legali

© 2005-2019 Comune di Bomporto - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Amministrazione Trasparente

Comune di Bomporto - Torna alla pagina iniziale Unione del Sorbara Comune di Bastiglia Comune di Nonantola Comune di Ravarino