Comune di Bomporto

Comune di Bomporto

Salta la navigazione





Assicurazone Inail per le casalinghe

Per promuovere l’assicurazione casalinghe a tutela di chi si occupa in via esclusiva, gratuitamente e senza subordinazione della cura della casa e del nucleo familiare, l’Inail sta inviando una comunicazione alla platea dei potenzialmente interessati, pari a circa un milione e mezzo di persone. La lettera, firmata congiuntamente dal direttore dell’Inail, Giuseppe Lucibello, e dal presidente del comitato amministratore del Fondo autonomo speciale per l’assicurazione contro gli infortuni domestici, Federica Rossi Gasparrini, illustra i vantaggi dell’adesione all’assicurazione casalinghe informando sulle prestazioni garantite in caso di infortunio, sulle modalità di pagamento del premio tramite l’allegato bollettino postale precompilato, nonché sull’esonero dal pagamento per i soggetti in possesso dei requisiti di legge.

L’assicurazione contro gli infortuni da lavoro domestico è stata istituita e resa obbligatoria dalla legge 493/1999, che ha attribuito al lavoro familiare un valore economico oltre che sociale.

Il premio assicurativo è di 12,91 euro annui e, proprio per il suo carattere di obbligatorietà, gode di un'alta deducibilità fiscale, arrivando a costare in realtà circa 0,60 euro al mese.

La copertura assicurativa decorre dal giorno successivo al pagamento del premio. Sono esonerati dal pagamento, perché interamente a carico dello Stato, coloro che l’anno precedente, abbiano avuto un reddito personale lordo IRPEF non superiore a 4.648,11 euro e contemporaneamente appartengano ad un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo IRPEF non superi i 9.296,22 euro.

Alle casalinghe/i in caso di infortunio grave, è garantita una rendita mensile a vita qualora l’invalidità permanente riportata sia pari o superiore al 27%. L’importo della rendita può oscillare dai 186,17 euro (invalidità del 27%) ai 1.292,90 euro (invalidità al 100%). In caso di infortunio mortale è prevista una rendita ai superstiti in possesso dei requisiti di legge.

Per saperne di più:

Allegati:

Primo inserimento del 21/04/2015 -- Ultimo aggiornamento del 21/04/2015 ore 11.16 -- N° visioni: 3.470 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 6.676.423 - Totale utenti attualmente collegati: 129

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica

Ultimo aggiornamento: Martedì, 16 Luglio 2019 ore 09.51

Stemma del Comune di Bomporto
Comune di Bomporto
Via Per Modena, 7 - 41030 Bomporto (MO)
Tel. 059 800 711 - Fax 059 818 033
Posta elettronica certificata: comunedibomporto@cert.comune.bomporto.mo.it
Partita IVA 00662760362 - Codice Fiscale 00662760362

Coordinate bancarie del Comune di Bomporto
Servizio Tesoreria Bomporto: Banca Popolare dell'Emilia Romagna: IT64 X 05387 66660 000000489695
Tesoreria unica presso Banca d'Italia: n.183121
Codice univoco di fatturazione UF3F4F

Privacy - Note legali

© 2005-2019 Comune di Bomporto - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Amministrazione Trasparente

Comune di Bomporto - Torna alla pagina iniziale Unione del Sorbara Comune di Bastiglia Comune di Nonantola Comune di Ravarino