Comune di Bomporto

Comune di Bomporto

Salta la navigazione





Le principali indicazioni per il contenimento dell'epidemia da Coronavirus emanate con il nuovo decreto legge della Presidenza del Consiglio del 4 marzo 2020.

Sospensione

- Fino al 15 marzo sono sospese tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado incluse quelle universitarie e tutti i servizi per l'infanzia

- Le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

- Gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano.

- I viaggi d'istruzione, le uscite didattiche, scambi e gemellaggi

Attività consentite con limitazioni

- Sport di base e attività motorie in palestre, piscine e centri sportivi solo mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro.

- Svolgimento delle attività di ristorazione, bar e pub a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

- Apertura delle attività commerciali (diverse da ristorazione, bar e pub) condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso in modo di evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori.

Norme sanitarie

- Gli accompagnatori dei pazienti non possono sostare nelle sale di attesa sanitarie

- L'accesso dei visitatori a luoghi di degenza e ospitalità per anziani e lungodegenti è regolato dalla direzione sanitaria della struttura

Obbligo di Comunicazione

- Chi nelle due settimane prima del decreto è entrato in Italia da una zona a rischio deve comunicarlo all'azienda sanitaria competente

Raccomandazioni

- Si raccomanda ad anziani ed immunodepressi di non uscire e comunque di evitare luoghi affollati.

Le date delle disposizioni

- Sospesa attività in nidi, scuole e Università fino al 15 marzo. Gli altri provvedimenti del decreto restano validi fino al 3 aprile 2020

Rispettare le misure di igiene

- Lavarsi spesso le mani

- Evitare il contatto con persone con affezioni respiratorie acute

- Evitare abbracci e strette di mano

- Mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro

- Starnutire o tossire in un fazzoletto

- Evitare uso promiscuo di bicchieri, bottiglie

- Non toccarsi occhi e naso e bocca con le mani

- Coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce

- Non prendere farmaci antivirali e antibiotici se non prescritti dal medico

- Pulire le superfici con disinfettanti a base di alcol o cloro

- Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a un malato.

Numeri Utili

- Per sintomi respiratori - per aver soggiornato negli ultimi 14 giorni in zone a rischio - per essere stato in contatto con persone positive al Coronavirus COVID - 19: Non bisogna recarsi in Ospedale, al Pronto Soccorso o in Ambulatori, ma contattare il proprio medico/pediatra o chiamare il 1500

- SOLO IN CASO DI EMERGENZA: chiamare il 118

- Se non si hanno sintomi ma si è soggiornato negli ultimi 14 giorni nelle zone a rischio, si deve rimanere in casa e riferirlo al Servizio di Sanità Pubblica dell’AUSL di Modena al 059 3963663 (numero attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 18:00 e il sabato dalle 8:30 alle 13:00) oppure inviare una mail a coronavirus@ausl.mo.it

Per informazioni è possibile contattare il numero verde regionale, attivo tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:00, 800 033 033

Servizio Segreteria del Sindaco e Comunicazione

Via per Modena, 7 – 41030 Bomporto (Mo)

tel. 059-800711
fax. 059-818033
e-mail: luca.verri@comune.bomporto.mo.it
referenti:
Luca Verri

orari:
Lunedi: 08:30 - 13:00
Martedi: CHIUSO
Mercoledi: 08:30 - 13:00 / 14:30 - 16:45
Giovedi: 08:30 - 13:00 / 14:30 - 17:15
Venerdi: CHIUSO
Sabato: 08:30 - 13:00

Primo inserimento del 05/03/2020 -- Ultimo aggiornamento del 06/03/2020 ore 08.40 -- N° visioni: 403 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 8.072.198 - Totale utenti attualmente collegati: 95

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 30 Novembre 2020 ore 12.56

Stemma del Comune di Bomporto
Comune di Bomporto
Via Per Modena, 7 - 41030 Bomporto (MO)
Tel. 059 800 711 - Fax 059 818 033
Posta elettronica certificata: comunedibomporto@cert.comune.bomporto.mo.it
Partita IVA 00662760362 - Codice Fiscale 00662760362

Coordinate bancarie del Comune di Bomporto
Servizio Tesoreria Bomporto: Banca Popolare dell'Emilia Romagna: IT64 X 05387 66660 000000489695
Tesoreria unica presso Banca d'Italia: n.183121
Codice univoco di fatturazione UF3F4F

Privacy - Note legali
Meccanismo di feedback - Dichiarazione di accessibilità

© 2005-2020 Comune di Bomporto - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Amministrazione Trasparente

Comune di Bomporto - Torna alla pagina iniziale Unione del Sorbara Comune di Bastiglia Comune di Nonantola Comune di Ravarino